Gite con partenza dal campeggio | Campeggio Cikat

Booking

Kalendar
O
Nella piazzetta dell’Aquapark Čikat c’è un banchetto - info point dove potrai prenotare una delle interessanti gite in nave della nostra offerta escursionistica.

Ecco l’elenco delle gite prenotabili sul posto oppure da prenotare in anticipo per programmare al meglio le proprie vacanze:  

Al banchetto – info point, oltre a prenotare una gita, è anche possibile noleggiare una barca.
Per maggiori informazioni, clicca qui »

Il campeggio dista 20 minuti da Lussinpiccolo ed è un eccellente punto di partenza per tantissime gite per mare, escursioni o passeggiate in riva al mare. 

Gite a piedi

Il versante meridionale dell’isola di Lussino potrete scoprirlo a piedi. Seguite i sentieri profumati dell’isola, che vi sveleranno tante calette solitarie ed un agriturismo a cala Balvanida dove, previa prenotazione, potrete gustare la carne d’agnello isolana con le patate cotta sotto la peka. Visitate cala Krivica e lasciatevi ammaliare dal colore turchese del mare. Dopo una sosta rilassante a cala Krivica, inerpicatevi sulla cima del monte Sveti Ivan, dalla quale il vostro sguardo abbraccerà le isole di Apsirto (Apsirtovi otoci, ossia le isole dell’arcipelago di Cherso e Lussino). Sul monte avrete modo di visitare anche la chiesetta di S. Giovanni (sv. Ivan), del XVIII secolo. La gita a piedi dura 5 ore.

Per esplorare l’isola a piedi, questa mappa con tutte le passeggiate e i sentieri dell’isola ti sarà di grande aiuto.
Parte delle passeggiate e dei sentieri è anche ciclabile. Se non disponi di una bicicletta tutta tua, potrai sempre noleggiarne una (E-bike o “classica”) al Bike Point, adiacente alla reception del campeggio. 

Gite per mare

Nel corso delle gite in nave verso le isole di Susak (Sansego) e Srakane (Canidole), scoprirai la costa meravigliosamente frastagliata di Lussino e degli isolotti del suo arcipelago. Un “must” di questo mare è l’isola tutta sabbia di Susak (Sansego), unica nel suo genere nel mar Adriatico. L’isola vanta una bella spiaggia sabbiosa, splendidi costumi ed un’antica tradizione vitivinicola. Tra i beni culturali, ricordiamo un crocifisso ligneo romanico del XII secolo.

Partecipate ad una mini crociera attorno all’isola di Lussino. Visitando l’isola di Ilovik, scoprirete tutta la bellezza di quest’“isola dei fiori”. Partecipate ad una gita sulla vicina isola di Rab (Arbe), nota per il bel centro storico e ben quattro campanili.

Queste due gite e tanti altri tour in nave possono essere prenotati al banchetto – info point che si occupa della vendita delle gite che troverai nella piazzetta dell’Acquapark Čikat. Che aspetti? 

Gite in pullman, macchina, camper...

A parte Lussinpiccolo, che dal campeggio è davvero a portata di mano, a poca distanza dal Čikat ci sono anche tanti borghi e paesi che vale la pena di visitare in quanto veri e propri tesori di storia, arte e cultura. 
L’isola di Lussino ha due cittadine: Lussingrande e Lussinpiccolo. La prima (nonostante il suo nome) è più piccola della seconda, mentre Lussinpiccolo è la città più popolosa di tutte le città insulari croate. Passeggiando per le viuzze e le piazzette di Lussingrande e Lussinpiccolo, scoprirai negozi e botteghe pieni di fascino. A Lussingrande ti consigliamo di visitare la Torre e la galleria d’arte, meglio se accompagnato da una guida. Visita anche l’Istituto “Plavi svijet” (Mondo blu) e scoprirai, oltre a tante altre curiosità, il mondo dei delfini tursiopi che popolano l’arcipelago di Cherso e Lussino…

A Lussinpiccolo, invece, vi invitiamo a visitare il Giardino profumato e le sue tantissime specie vegetali che crescono esclusivamente sull’arcipelago: capirete perché, già all’epoca della monarchia austroungarica, i visitatori dell’isola di Lussino fossero già tanti.

DA NON PERDERE: all’Istituto “Plavi svijet” (Mondo blu) è possibile anche prenotare una gita in nave per osservare i delfini nel loro habitat naturale. 

 interessanti: tra queste, non perdetevi una visita al luogo più antico dell’arcipelago di Cherso e Lussino, la cittadina di Osor (Ossero), nota anche come città-museo. Nei suoi 4000 anni di storia, che respirerete passeggiando per le sue antiche viuzze, Osor ha dato ospitalità a vescovi e regnanti. Alle spalle di Osor si staglia imponente l’Osorščica, un monte la cui vetta (Televrin, 588 m) è il punto più alto dell’isola. Lassù potrete godere d’uno stupendo panorama sull’arcipelago di Cherso e Lussino. Una volta visitata Osor, andate a Valun, luogo in cui è stata ritrovata la Stele di Valun (XI secolo), ed a Cherso-città, dove ammirerete le porte cittadine, il Mandrač (mandracchio), la piazza principale e la chiesa parrocchiale.
 

Per saperne di più sulle località più suggestive di entrambe le isole: 



Inizio pagina